Le maculopatie

Le maculopatie essudative, che possono avere svariate origini, provocano un danno visivo legato all’accumulo di fluido sottoretinico, quasi sempre causato da neovasi anomali. Esistono svariati tipi di maculopatie:

  • La più frequente è la DMS (degenerazione maculare legata all’età), la prima causa di cecità legale dopo i 60 anni in Europa;
  • seguono forme essudative legate alla miopia (CNV miopica);
  • forme complesse legate a patologie retiniche più rare;
  • edemi maculari post trombosi retinica o associate a retinopatia diabetica.

Queste patologie vengono trattate con iniezioni intravitreali di sostanze antiangiogenetiche (Anti VEGF) o di steroidi, che fanno regredire I vasi anomali che sono la causa dell’accumulo di fluido sottoretinico.
Il trattamento di iniezione intravitreale si esegue rigorosamente in sala operatoria, è ambulatoriale, in anestesia topica, previa dilatazione della pupilla. È minimamente fastidioso, richiede terapia post intervento con colliri antibiotici ed antinfiammatori per alcuni giorni, consente qualsiasi attività visiva il giorno successivo.

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.
Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione e bloccare i Cookie, consulta la nostra informativa.