Blefaroplastica

La blefaroplastica è la tecnica chirurgica volta a correggere le alterazioni dei tessuti palpebrali, che spesso nel tempo perdono tono e si appesantiscono, determinando un danno estetico ed in alcuni casi funzionale (difficoltà nella visione verso l'alto).

L'intervento si svolge in sala operatoria, in anestesia locale. Permette di rimodellare l'area palpebrale, eliminando la lassità della cute, riposizionando il grasso erniato, ottenendo un aspetto più giovanile dell'area oculare.

La chirurgia si può avvalere dell'impiego della radiofrequenza e di laser, per ottimizzare il risultato finale. Nei giorni successivi all'intervento è possibile che la zona operata sia edematosa ed arrossata.

Il paziente dovrà applicare impacchi freddi (ghiaccio) e pomate antibiotiche per qualche giorno. Nei casi in cui è stata apposta una sutura, questa viene rimossa 7-10 giorni dopo l'intervento.

Il paziente deve evitare rigorosamente l'esposizione al sole per qualche settimana. Dopo uno - due mesi dall'intervento le cicatrici non sono più visibili.

Lesioni palpebrali minori

Neoformazioni palpebrali, xantelasmi, ciglia ectopiche sono trattate ambulatorialmente in anestesia locale.

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.
Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione e bloccare i Cookie, consulta la nostra informativa.